Luigi Luzzatti, la passione giuridica per la libertà, scritti per Credito e Cooperazione (1889-1895) Volume II

Questo secondo volume su la “Passione giuridica per la libertà” di Luigi Luzzatti, collana edita in memoria di Piero Melazzini, analizza il periodo che va dal 1896 al 1900. Sono anni importanti per il mondo e per quello che stava diventando il “Vecchio Continente”. Anni di attese e di speranze per l’arrivo del nuovo, il XXI secolo. Siamo nel pieno della Belle Époque, un periodo di invenzioni e di progressi della tecnica e della scienza, dell’economia e della politica, senza precedenti con le epoche passate. Anni segnati dal diffondersi di notevoli benefici per la qualità della vita. Le invenzioni dell’illuminazione elettrica, dell’automobile, della radio e del cinema, solo per fare qualche esempio, contribuiscono ad un effettivo e generalizzato miglioramento delle condizioni di vita e al diffondersi di un senso di ottimismo e di numerose esperienze artistiche, con la convinzione che il nuovo secolo, il Novecento, sarebbe stata un’epoca di pace e di benessere.

Sono anni importanti anche per le Banche popolari, per l’Associazione e per la sua rivista Credito e Cooperazione, che continua regolarmente ad essere pubblicata. Gli anni nei quali si consolidano i risultati, cresce il numero delle Popolari, che si diffondono, seppur a macchia di leopardo, su tutto il territorio italiano.

La raccolta degli articoli presenti in questo secondo volume rappresenta una utile traccia per conoscere e capire, fino in fondo, cosa sono le Banche popolari e come si siano trasformate nel corso degli anni alla luce dei cambiamenti di epoche senza mai perdere la ragione della propria identità, la peculiarità di essere Banche popolari e per questo diverse dal resto del sistema bancario.

03 Ott 2017